Sindacato TnAa e Gus su contratto PA: centralità giornalista
venerdì 30 marzo 2018

La Consulta sindacale ed il Consiglio direttivo del Sindacato regionale del Trentino Alto Adige, esprimono la convinta adesione all’impugnazione della FNSI per la violazione del principio di rappresentanza sindacale che l’ha estromessa dal tavolo negoziale del contratto della pubblica amministrazione ed enti collegati.

In un momento storico come quello attuale, caratterizzato dal proliferare di informazioni non verificate, diffuse da comunicatori spesso improvvisati, si riafferma la strategicità della figura professionale giornalistica, a maggior ragione nell’informazione pubblica, a garanzia di imparzialità, obiettività ed etica della comunicazione.

Mentre si esprime forte preoccupazione per la situazione della professione giornalista nel comparto, per la grande disomogeneità di posizioni sul territorio nazionale, per il momento delicato nei rapporti con gli enti pubblici ed in particolare con i dirigenti del personale, si impegna la FNSI a mettere in atto ogni possibile azione, anche di natura politica, per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

- Introduzione di una clausola di salvaguardia per legge, fino ad esaurimento, per i contratti FIEG-FNSI in essere;

- Qualificazione del nuovo contratto della Pubblica amministrazione, attraverso l’introduzione degli istituti del CNLG, stabilendo come irrinunciabili: l’autonomia professionale, la flessibilità di orario, l’iscrizione a Casagit e al Fondo complementare e la necessità che il dirigente del servizio sia un giornalista;

- Azione pubblica di informazione chiara e sensibilizzazione dell’intera categoria al fine di fare fronte unitario comune a salvaguardia dei diritti pregressi acquisiti ed a sostegno dell’introduzione degli istituti del CNLG nei nuovi contratti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.