Fnsi: “Importanti le parole di Mattarella su libertà di stampa"
domenica 16 settembre 2018

«Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell’innovazione e dell’allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia». Con queste parole il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ribadisce il ruolo essenziale in ogni società di una corretta informazione. Lo fa in una lettera, inviata all’Amministratore delegato della Società Editrice Sud Spa, Pasquale Morgante, in occasione della presentazione della nuova veste grafica della Gazzetta del Sud e del Giornale di Sicilia.

Dal segretario e dal presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, arriva un ringraziamento e una sottolineatura delle parole del Capo dello Stato: «La libertà di informazione è architrave della Costituzione, essenziale per la democrazia, e bisogna contrastare qualsiasi tentativo di fiaccarne l’autonomia. La Federazione nazionale della Stampa italiana non può che ringraziare il Presidente Sergio Mattarella, che ha sentito il giustificato bisogno di riaffermare valori che non sono affatto scontati, né in Europa, dalla Polonia all’Ungheria, né in Italia. Le minacce di colpire le leggi sull’editoria, gli annunci di scioglimento dell’Ordine dei giornalisti, le ripetute perquisizioni contro i cronisti che indagano su malaffare e corruzione, la nuova occupazione del servizio pubblico, sono altrettanti segnali di una rinnovata campagna contro la libertà di informazione e contro i cronisti, di volta in volta, sgraditi alle oligarchie di turno. Le parole del Presidente della Repubblica sono un ulteriore sprone a difendere i valori racchiusi nell’articolo 21 della Costituzione da bavagli e censure di ogni natura e colore».

Fonte: Assostampa regionali

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,559 sec.