Fnsi e SJG, il sogno di Antonio non va disperso
giovedì 20 dicembre 2018

«Ci siamo recati nel duomo di Trento per rendere l’omaggio dei giornalisti italiani della FNSI e dell’ODG ad Antonio Megalizzi, un giovane che aveva nel cuore l’Europa unita, la solidarietà e la libertà di informazione». Lo ha affermato al termine del rito il presidente Giuseppe Giulietti.

«Lo ricorderemo nelle prossime settimane, dopo avere ascoltato i familiari, i suoi colleghi e i suoi amici, trovando il modo migliore per sostenere i suoi progetti professionali, di studio e di impegno etico e civile», ha poi aggiunto Giulietti. «Ci appare davvero essenziale che la sua testimonianza non venga dispersa e sia portata avanti da altri giovani che siano in grado di ripercorrere le sue orme, ha concluso».

Nella mattina del 21 dicembre, si è svolto presso il Palazzo della Provincia di Trento un incontro tra il presidente Maurizio Fugatti ed una delegazione della FNSI composta dal presidente Giuseppe Giulietti e dal segretario regionale Rocco Cerone. Nell'occasione, è stata condivisa l’idea di individuare il percorso migliore per definire modi e tempi dei progetti che saranno dedicati al ricordo di Antonio Megalizzi. In particolare, si è ribadita la necessità di coordinare le diverse iniziative - siano esse quelle dedicate al consorzio radiofonico Europhonica o a borse di studio intitolate a suo nome - coinvolgendo Provincia Autonoma ed Università di Trento, RadUni - Europhonica.

Qualunque iniziativa sarà comunque preventivamente sottoposta al parere dei familiari e degli amici di Antonio per la necessaria e indispensabile condivisione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,047 sec.