Sindacato giornalisti TnAa, no al cronista-bracciante
martedì 26 settembre 2017

«Non abbasseremo la guardia nella lotta per la difesa dei diritti dei colleghi dei dorsi locali del Corriere della Sera che con il loro prezioso lavoro contribuiscono al pluralismo dell’informazione nella nostra Regione». Lo afferma il Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige, all’indomani dello sciopero del Corriere del Trentino e del Corriere dell’Alto Adige.

«E’ inaccettabile – prosegue il Sindacato – ridurre i cronisti a braccianti dell’informazione. Dopo aver sfruttato la loro professionalità e il loro impegno incondizionato, dopo 5 mesi vengono messi per strada. Il diritto di precedenza, è giusto ricordare, è un diritto e non un pericolo da circumnavigare. In questo modo viene messo a rischio la professionalità dell’informazione, che è una colonna della democrazia e l’unica certezza per i cittadini nel mare di fake news diffuse dal web».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.