Assostampa Trento

Questo nostro, è il tempo dell’impegno.  Impegno, perchè un paese può definirsi democratico solo se giornalisti e mezzi di informazione possono operare in un ambiente libero e indipendente. Tutti noi sappiamo che la libertà di espressione è uno dei valori fondanti della nostra democrazia. Democrazia e libertà sono concetti che camminano insieme.  L’attuale momento storico vive un paradigma controverso: la rivoluzione tecnologica, così allettante nel suo essere finestra sul mondo ha anche mostrato gravi limiti. E ci chiama ad alzare la testa per contrastare l’informazione frettolosa, non veritiera, le fake news, gli atteggiamenti di minaccia, odio e intolleranza verso i giornalisti. È questa la responsabilità che l’Associazione stampa trentina intende perseguire nel mandato dei 3 anni. E farlo a partire dai giovani. 

Come? Andando nelle scuole per raccontare che esiste un giornalismo di qualità, spiegare la meticolosità  di una inchiesta, l’obbligo di verifiche, il coraggio delle denunce… In sostanza la narrazione del nostro lavoro.  A tal fine il 31 gennaio 2019 abbiamo firmato insieme al Sindacato Regionale e all’Ordine dei Giornalisti, un protocollo d’intesa con la Provincia Autonoma di Trento per diffondere capillarmente nelle scuole il valore del diritto-dovere di ogni cittadino a essere informato (art. 21 della Costituzione), contrastare la diffusione di false notizie e di fenomeni di odio.  Il corso sarà anche un’interessante occasione per comprendere le esigenze delle giovani generazioni nei confronti della stampa.

Assostampa Trentina  vuol essere palestra di confronto e approfondimento sui temi dell’informazione,  incubatore di pensiero e anche di autocritica ai cambiamenti e alle sfide che ci attendono, fermo restando la tutela del giornalismo in tutte le sue declinazioni, con particolare riguardo ai giovani che si affacciano alla professione.

Patrizia Belli

Direttivo

  • Presidente: Patrizia Belli
  • Vice presidente: Cinzia Toller
  • Tesoriere: Lorenzo Basso
  • Consiglieri: Antonella Carlin, Marco Perinelli, Augusto Goio, Marzia Zamattio, Paolo Silvestri (professionali) e Patrizia Orsingher (collaboratori)